Il mio Festival del Cinema di Vasto

Sin da quando ho memoria, vedere il tappeto rosso e le luci dei fotografi in TV per me significava Festival del Cinema. Venezia, Roma, Cannes. Il sogno più grande per me era essere lì, come una piccola mosca che ronzava attorno a quei faccioni impiastricciati di cipria e rossetto, di attrici e attori di tutto il mondo. O magari calcare proprio il red carpet, in un Valentino, un Dior, un Oscar de La Renta e intervistare gli attori. Quest’anno, nel mio piccolo, ho potuto avere l’onore di essere referente sul posto per il Festival del Cinema di Vasto…un’esperienza interessantissima!

Durante il periodo invernale del mio Servizio Civile in Comune, io e il mio responsabile dell’ufficio turismo abbiamo avuto un’idea: riportare nella nostra città il Festival del Cinema. Vasto per 20 anni ha avuto un Film Festival che ha visto la proiezione di centinaia di film internazionali e che ha visto il susseguirsi di ospiti illustrissimi, tra cui Gerard Depardieu, Vanessa Redgrave, Alain Delon. Fino poi ad arrivare alle nuove leve come Elio Germano, Isabella Ragonese, Paola Cortellesi e via dicendo.

Abbiamo deciso quindi di affidarci alle mani esperte della Fondazione Cinema per Roma, che da anni organizza uno dei festival più importanti in Italia. Con nostra grande sorpresa ha accettato di provare con noi a far riemergere il Festival e grazie alle sapienti cure di Mario Sesti, direttore artistico e critico cinematografico è venuto alla luce il Festival del Cinema di Vasto: Notti Italiane”

Dal 30 Luglio al 3 Agosto si sono succedute serate scandite da presentazioni di libri , incontri con attrici e proiezioni di film nazionali e internazionali. Gli ospiti che si sono susseguiti sono stati:

  • Piero Villaggio con la presentazione del libro “Non mi sono fatto mancare niente”
  • Anna Foglietta premiata per il film “Un giorno all’improvviso”
  • Federica Cacciola in arte Martina dell’Ombra con la presentazione del libro “Fake. Una storia vera”
  • Silvia D’Amico premiata per il film “Orecchie”
  • Nora Venturini con la presentazione del libro “Lupo mangia cane”
  • Sara Serraiocco premiata per il film “Lo spietato”
  • Andrea Purgatori con la presentazione del libro “Quattro piccole ostriche”
  • Simona Tabasco premiata per il film “Perez”
  • Elisabetta Villaggio con la presentazione del libro “La Mustang rossa”

Le attrici sono state intervistate da Mario Sesti e successivamente premiate con la statuetta della Bagnante di Vasto, simbolo della città e simbolo della femminilità. Inoltre sono stati anche premiati tre registi vastesi che si sono distinti per dei bellissimi cortometraggi: “Frontiera” di Alessandro di Gregorio e “Generazione Diabolika” di Silvio Laccetti e Giuseppe di Renzo.

Sono stati mesi e giorni stressanti, intensi, frenetici, ma estremamente soddisfacenti. Ho incontrato attrici bellissime e scrittori geniali, ho lavorato con persone fantastiche come lo stesso Mario Sesti; Sabrina che è stata il mio filo conduttore da Roma e che ha lavorato sodo per far riuscire l’evento; Gianluca, supporto psicologico e tecnico indispensabile, che ha reso le serate più leggere; Michelina, collega che si è prestata nel darmi una mano fondamentale. Inutile dire che è stata un’esperienza da rifare! Si sa che su questo blog scrivo solo di cose di cui vale la pena scrivere, e questa è una di quelle.

Alla prossima edizione allora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...