“YOU”, Netflix: un maniaco da romanzo

Ieri sera ho finito di guardare YOU, in onda su Netflix, la serie TV di cui ho sentito parlare più spesso ultimamente e, wow. L’ho divorata, guardandola in due dannati giorni di weekend.
Ero davvero incerta se iniziarla o meno e le recensioni su Internet si sprecavano: alcuni la descrivevano come troppo stereotipata, improbabile, altri come la serie del secolo, piena di colpi di scena, fantastica. Capire se cominciarla è stata dura, perché devo dire la verità, sono molto selettiva e non mi piacciono tutti i generi di serie TV. Fatto sta che, azzerando la mia mente, in the end, ho deciso di premere 1×01 e godermi la prima puntata a discapito di tutto ciò che avevo letto.

PLOT
Joe (Penn Badgley) è un commesso di una libreria antica, che un giorno vede entrare in negozio una ragazza molto carina, che flirta spudoratamente con lui. Joe si invaghisce perdutamente di lei, Beck (Elizabeth Lail), e da quel giorno inizia a seguirla, ascoltarla, perseguitarla, come un vero e proprio stalker.

OPINIONE [!!!!ATTENZIONE SPOILER!!!!]
Partiamo dai lati positivi: Penn Badgley è stato molto molto bravo nei panni dello stalker Joe: l’attore, purtroppo ancora sulla scia di Dan Humphrey dell’amata serie Gossip Girl, è stato capace però di svelare un lato dark molto curioso, calandosi perfettamente nella parte. I suoi sguardi mi hanno fatto paura molte volte durante le puntate, incentivati dai dialoghi fuori campo che permettevano di entrare diritti nella mente del maniaco.
Lati negativi: la serie cade a volte in scene realmente improbabili e assurde come ad esempio quelle in cui la protagonista, Beck, gira per casa in mutande (e non solo) in un appartamento al piano terra con enormi finestre senza tende!!
O anche quando Joe riesce a seguirla ovunque o persino ascoltarla benissimo mentre sussurra con le amiche in un ristorante affollatissimo!
Nonostante queste assurdità che mi hanno fatto storcere il muso, la serie è notevole, anche perché tratta da un libro. Il finale è scontato, ma comunque interessante.
Il tema dello stalker è molto importante nella società in cui viviamo. La serie ci fa capire come sia molto facilitato lo stalking con l’ausilio di Internet e le geolocalizzazioni. Un perfetto sconosciuto attraverso i social network può individuare il luogo in cui ci troviamo, il nostro nome e cognome ecc..
Nonostante l’esasperazione della storia, la serie può farci riflettere su come sia importante non dare troppo nell’occhio, o comunque fidarsi impulsivamente.
I siti web annunciano che è in produzione una seconda stagione, quindi, se volete, recuperate un po’ di puntate e aspettate l’arrivo della nuova season di YOU!!!

di Federica Iuso

aaaabqostyidvhdq6vl-mtb5rvvpac7m7-wfimgtyrrwp22qdazh4trr5f7khfe4sypi8jtqdfszbvdxc2cvyzee6h7lzcigvd_umugsuiplttmxugikmzx4pxkg8qjups7h-rvus_e_ja

penn-bagdley-you-netflix-1546431298

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...