“Blindness”/”Cecità”: quando un romanzo ti cattura l’anima

ENG

Some time ago, a Portuguese girl who wanted to learn Italian during her internship in a company contacted me for some lessons. Sara, this is her name, has been very nice to me: a girl full of wisdom and desire to live. During one of our lessons, in which we talked about our national pride, Sara recommended me a book that she loved very much written by a famous Portuguese Nobel Prize. She gave it to me as a gift before she left. This is the novel by Josè Saramago Ensaio sobre a Cegueira, in English Blindness. “Blindness”, is a novel that speaks about a sudden epidemic of blindness that invades an entire city and a woman, who still preserves a shred of humanity, tries to fight for survival. The novel is spectacular for its peculiarity: there is no punctuation in the direct speech, there are no proper names. During the chapters, the Nobel Prize-winning author, tells with crudity and big realism, the disaster happened in that city. In reading I became passionate about the courage of the protagonist and I tried to take example from her inevitable fortitude, even when in small moments, wavered. There is also a film from the novel, directed by Fernando Meirelles in 2008, very faithful to the book and that transmits almost the same feelings of unease and truth.
Blindness is a novel that I strongly recommend to all, to find the right path to humanity, and abandon the indifference that now we show as our only banner. Thanks Sara.

 

 

ITA

Tempo fa, sono stata contattata da una ragazza portoghese che voleva imparare l’italiano, durante il suo periodo di tirocinio presso un’azienda. Sara, così si chiama, è stata dvvero molto carina con me: una ragazza piena di saggezza e voglia di vivere. Durante una delle nostre lezioni, in cui si parlava di orgogli nazionali, Sara mi ha consigliato un libro che le era piaciuto moltissimo scritto da un famoso premio Nobel portoghese. Prima della sua partenza me lo regalò. Si tratta del romanzo di Josè Saramago “Ensaio sobre a Cegueira, in italiano Cecità.
“Cecità”, è un romanzo che parla di un’improvvisa epidemia di cecità che invade una città intera e di una donna, che ancora preserva un briciolo di umanità, cerca di lottare per la sopravvivenza. Il romanzo è spettacolare per la sua peculiarità: non c’è punteggiatura nel discorso diretto, non ci sono nomi propri. Nello scorrere dei capitoli, l’autore premio Nobel, racconta con crudezza e realismo ai limiti dell’inverosimile la sciagura capitata in quella città. Nella lettura mi sono appassionata al coraggio della protagonista e ho cercato di prendere esempio dalla sua inevitabile forza d’animo, anche quando in piccoli momenti, vacillava. Dal romanzo è stato anche tratto un film, diretto da Fernando Meirelles nel 2008, fedelissimo al libro e che trasmette quasi le stesse sensazioni di disagio e verità.
Cecità è un romanzo che consiglio vivamente a tutti, per ritrovare la retta via verso l’umanità, e abbandonare l’indifferenza che oramai mostriamo come nostro unico vessillo. Grazie Sara.

 

Federica Iuso

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...