Animali Notturni: il noir che incanta

Cinema.
Sala buia.
Solo dieci persone che siedono sulle poltrone reclinabili e confortevoli della Sala 4.
Mille domande e molte curiosità durante la carrellata di trailer.
Inizia il film, e la scena iniziale è tutt’altro che confortevole.
Donne sformate e obese, che ballano nude su di un piedistallo.
Dopo una sigla di imbarazzo iniziale ecco apparire la chioma rossa naturale di Amy Adams.
Non credo ci sia un aggettivo più giusto per lei di “Divina”. Non pensavo ad altra parola.
In questo film è realmente Divina. Esteticamente, profondamente, Divina.
Lei, che avevo già ammirato in “American Hustle”appare ancor più sofisticata e algida.
Il rosso è il colore che il regista e stilista Tom Ford preferisce, a quanto pare: tre attrici dai capelli lavici arricchiscono il cast, con Isla Fisher e Ellie Bamber.
La storia avanza lenta, con un sound che ricorda quei film anni ’50 così solenni e drammatici, con bicchieri di scotch e abiti scollati.
La fotografia e lo stile sono pazzeschi, pieni di noir ed estremamente eleganti.
“Animali Notturni” è uno di quei film che davvero ti rapisce esteticamente.
Jake Gyllenahaal statuario e così ruvido, sfida le luci di una statale che dorme ancora. E’ lui il protagonista delicato e giustissimo in questa pellicola.
Sangue, capelli, terra, di nuovo sangue, da una parte.
Occhi di ghiaccio, pavimenti bianchi e notti insonni dall’altra.
Il contrasto caldo/freddo di romanzo e vita vera, graffia e stride nel plot che lascia un senso di rivendicazione e amarezza.
Arte, amore, morte, violenza: se dovessi descrivere questo film userei queste parole.
Esco dalla sala con una sensazione di completezza.
Niente è più vero e cruento dell’ossessione che sbarazza e imbarazza la vita non vissuta.
Non svelo niente, ma vi lascio con l’acquolina in bocca per poter assaporare meglio questa pellicola fine e tagliente, che spero, vi piaccia come è piaciuta a me.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. the B project site ha detto:

    Ho apprezzato molto la tua recensione! L’ho visto anche io e le sensazioni che mi ha lasciato sono senza dubbio paura e sconvolgimento. Sembra di aver appena assistito ad un incubo, quando appaiono i titoli di coda in sala!

    1. Federica Iuso ha detto:

      Ti ringrazio molto, ho cercato di riportare tutte le sensazioni e le emozioni che il film mi ha trasmesso…sicuramente non ha deluso le mie aspettative! 🙂

  2. GretaPix ha detto:

    il prossimo film che andrò a vedere!

  3. Patrizzia Casta ha detto:

    Quando qualcuno scrive un paragrafo lui / lei continua il idea di un utente nel suo /
    la sua mente che come un utente può capire essere a conoscenza di esso.
    Così è per questo che questo comma è sorprendente . Grazie!
    Maramures Grazie, buona giornata!

Rispondi a Patrizzia Casta Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...