Cenerentola Intraprendente

<Non puoi andar già via!
E’ solo mezzanotte.
Chiariamo una cosa: io faccio il ca**o che mi pare!>

Scusate, ma questa piccola vignetta l’ho incontrata oggi mentre scorrevo la mia home di Facebook e l’ho voluta condividere sul mio Instagram.
Sto ancora ridendo, giuro.
Perché sono proprio io! (è quello che probabilmente avrete detto anche voi se l’avete vista)
Quante volte vi siete trovate ad una festa, magari ad una noiosissima, piena di gente altrettanto noiosa, e oltretutto vi si avvicina un lumacone che proprio non vedete l’ora di mollare?
E poi, proprio mentre ve ne state andando (pensate che palla al piede) il lumacone si avvinghia ancora di più e cerca di convincervi a rimanere. E lasciami!
Proprio lì, la donna del 21° secolo, semplicemente fantastica e con un sorriso da dieci e lode, si arma della sua seduzione più vincente: l’intraprendenza.
Ma la cosa che mi ha fatto ridere ancora di più è la vignetta sulla quale la frase è stata montata: Cenerentola (il cartone Disney). L’avete vista?

12088040_1659030561008471_5039699969380456431_n
Ma pensate all’ossimoro: (Figura retorica consistente nell’accostare, nella medesima locuzione, parole che esprimono concetti contrari)
Cenerentola, una povera sguatterella anni ’50, che non vede l’ora di andare al ballo per innamorarsi alla prima botta di un principe stereotipato, che dice al già citato principe di voler andare a casa perchè lei fa quello che vuole! Fantastica.
Oltretutto con delicato gesto della mano come a dire: anche se me nun me fai tanto schifo me ne devo comunque annà! (il romanaccio fortifica sempre, sorry)
Continuo a ridere.
Ma perchè noi donne ci abbiamo messo tanto per diventare così tenaci? Dovevamo svegliarci prima!
Ma ancor più dobbiamo riprenderci in mano la nostra vita e non permettere a nessun tipo di ostacolo di fermarci. Perchè mettiamo in chiaro una cosa:
Noi facciamo il ca**o che ci pare!
Oh!

———————————————————————————————————–

<You can’t go away!
It’s only midnight.
Let’s clarify one thing: I do the f **k I want!>

Sorry, but this is a little cartoon I met today as I ran home to my Facebook and I wanted to share my Instagram.
I’m still laughing.
Because it’s me! (It’s what you’ll probably also told to you if you have seen it)
How many times have you found at a party, maybe in a boring party , full of people just as boring, and a horrible boy clings to you.
And then, just as there you are going home the horrible boy clings you even more and try to convince you to stay. And let me go!
Right there, the woman of the 21st century, just beautiful and with a great smile, she weapon of its most successful seduction: resourcefulness.
But the thing that made me laugh even more is the cartoon on which the sentence has been mounted: Cinderella (the cartoon Disney). Did you see?
But think the oxymoron: (figure of speech consisting in approaching, in the same phrase, words that express ideas contrary)
Cinderella, a poor servant of the 50s, who can’t wait to go to the ball court to fall in love at the first stroke of a prince stereotyped, and says to him that she wanted to go home because she does what she wants! Fantastic.
Besides, with delicate hand gesture as if to say: even if you’re not so bad, I still have to go away.
I still laugh.
But  WHY we (women) have spent so much time to get so tough? We had to wake up before!
But even more we must take charge of our lives and not allow any type of obstacle to stop us. Because we put one thing straight:
We do the f ** we want!
Yeah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...